Danilo Rea & Pino Ninfa – Mediterraneum

Date

30 Set 2022

Time

21:30

Location

Sala M1 Teatro Massimo - Cagliari

Ticket Giornaliero a partire da € 18,00

EUROPEAN JAZZ EXPO 2022

Artisti

  • Danilo Rea
    Danilo Rea

    Tra i maggiori pianisti jazz italiani, ha ricevuto una solida formazione musicale, diplomandosi al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Tra gli artisti con cui ha lavorato sul palco e negli studi di registrazione ci sono Chet Baker, Lee Konitz, Steve Grossman, Bob Berg, Michael Breker, Billy Cobam, Aldo Romano, Dave Liebman, Joe Lovano e altri. Nel campo della musica pop le sue ineguagliabili credenziali includono Mina, Pino Daniele, Claudio Baglioni, Fiorella Mannoia e molti altri. Ha collaborato con il quintetto di Giovanni Tommaso “Lingomania” (Top jazz 1987). Ha tenuto concerti in Italia, Francia, Inghilterra, USA, India, Senegal e Cina. Insieme al percussionista Roberto Gatto ha inciso Improvvisi (Gala Records). Attualmente è co-leader del trio “DOCTOR 3” (con Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra), uno dei gruppi più acclamati in Italia. Sotto l’etichetta “Via Veneto” ha inciso il CD solista Lost in Europe che raccoglie i momenti salienti del suo tour del 2000. È anche molto ricercato come interprete in ambienti di musica classica. Tra questi degni di nota il Requiem per PierPaolo Pasolini di Roberto De Simone per la regia di Zoltan Pesko al Teatro San Carlo di Napoli. Al Teatro Rossini di Pesaro, in-ensemble, si è esibito nella produzione “Rossini, mon amour” per il “Rossini Opera Festival”. Si è inoltre esibito con Roberto Gatto nell’ambito di un festival jazz al Teatro dell’Opera di Roma. Negli ultimi anni si è dedicato all’insegnamento e ai masterclass di jazz e tecniche di improvvisazione.

  • Pino Ninfa
    Pino Ninfa

    Pino Ninfa, sviluppa progetti sul territorio nazionale e estero legati al reportage e allo spettacolo. L’interesse per la musica e per il sociale, ha fondato il senso complessivo del suo lavoro fotografico. In ambito musicale e in particolare nel jazz, da anni ha intrapreso una ricerca rivolta a considerare come elementi importanti e significativi i luoghi dei concerti e il loro rapporto col pubblico e non solo con i musicisti sul palco. Da diverso tempo realizza delle performance su temi che vanno dalla musica al sociale in collaborazione con diversi musicisti italiani e stranieri. L’attenzione e lo studio rivolti alla salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo e al suo recupero, con numerose missioni nelle foreste Africane e in Amazzonia per testimoniare progetti di salvaguardia e di sviluppo delle popolazioni locali, sono parte integrante del suo lavoro. Segue anche, in diverse parti del mondo, progetti per migliorare le condizioni di vita delle persone in difficoltà, con particolare attenzione per l’universo femminile molto spesso vittima di abusi e soprusi a ogni latitudine e ed in ogni condizione sociale. In molti paesi, dal Sudafrica al Brasile, dal Congo all’Uruguay, Pino Ninfa sviluppa progetti di coinvolgimento e formazione giovanile attraverso la fotografia, dotando i giovani partecipanti del materiale fotografico, allo scopo di restituire una speranza magari un sorriso e a chi vive in condizioni di estremo disagio. Molte sono, infatti, le ONG con cui ha condiviso i sui progetti fra cui Emergency, Amani, Cbm, Cesvi e Prosolidar. Ha esposto in musei e luoghi prestigiosi in Italia e all’Estero. Diverse le sue pubblicazioni fra cui l’ultima: Breve sogno Eritreo di Tekle Mandar. Da Luglio 2022 il suo progetto” Entrada Proibida-Cronache Amazzoniche” frutto di dieci anni di lavori in varie parti dell’Amazzonia sarà esposto a Pallazzo Ducale di Genova e altre sedi importanti in Italia. È stato ambassador per Canon, Leica e ulimamente per il mondo Olympus.

Danilo Rea & Pino Ninfa presentano il progetto Mediterraneum, appuntamento il 30 ottobre 2022 al Teatro Massimo di Cagliari per la 42° Festival Internazionale Jazz In Sardegna – European Jazz Expo!

Mediterraneum è un progetto dedicato all’area mediterranea. Un modo per ritrovare gesti antichi in tempi moderni, per scoprire che il tempo è un alleato meraviglioso. Non ha mai fretta, permette alle cose di durare a lungo o svanire in un secondo. Così che, cogliere l’attimo o catturare soggetti in posa da secoli, diventano azioni che testimoniano: passaggi e passaggi di tempo.

Sulle tracce di qualcosa che sta fuori e dentro di noi, la nostra Storia. Un viaggio in una memoria malinconica e pungente, nell’insensatezza di un tempo come il nostro che consuma e distrugge ricordi e territori, storie e identità. I siti archeologici in Libia e Sicilia, le feste religiose, le città Patrimonio dell’Unesco (una su tutte, Matera capitale della Cultura Europea 2019), paesi disabitati
da decenni, installazioni industriali dismesse, il mare col suo orizzonte infinito e poi una ricerca storica con immagini di dagherrotipi di fine ‘800 provenienti dalla Sicilia.

Una sorta di itinerario circolare diviso in capitoli fornito dalle foto di Pino Ninfa, che la musica di Danilo Rea commenterà, dando vita a uno scambio all’insegna di un connubio fra le varie arti per ricordarci, nell’era di internet, che la memoria va mantenuta, oltre che nei computer, soprattutto dentro di noi. Fotografia e musica dal vivo si fonderanno in un’esibizione che farà dell’improvvisazione la sua cifra distintiva.

LINE UP

  • Danilo Rea: piano
  • Pino Ninfa: immagini/letture

La Newsletter di Jazz in Sardegna

Rimani aggiornato sulla programmazione, ricevi in anteprima informazioni, curiosità e promozioni esclusive sugli eventi e le attività.

Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori
Privacy

Seleziona in che modo desideri rimanere in contatto con Jazz in Sardegna:

Potrai cancellare la tua registrazione in qualsiasi momento, cliccando il link in calce alle nostre email. Per informazioni sulla privacy, visita il nostro sito www.jazzinsardegna.com

Utilizziamo Mailchimp come piattaforma di email marketing. Cliccando il pulsante qui sotto, i tuoi dati verranno trasferiti a Mailchimp per essere processati. Scopri di più sulla privacy policy di Mailchimp qui.