Richard Bona & Alfredo Rodriguez Trio

Date

30 Set 2022

Time

22:30

Location

Sala M1 Teatro Massimo - Cagliari

Ticket Giornaliero a partire da € 18,00

EUROPEAN JAZZ EXPO 2022

Artisti

  • Alfredo Rodriguez
    Alfredo Rodriguez

    Pianista compositore e leader Cubano, Alfredo Rodriguez riflette i talenti dei leggendari pianisti jazz Keith Jarrett, Thelonious Monk e Art Tatum. Formatosi nei rigorosi conservatori di musica classica dell’Avana, l’avvincente abilità artistica di Rodríguez. Scoperto al Montreux Jazz Festival 2006 da Quincy Jones, Rodríguez si è distinto come la definizione di jazz e improvvisazione senza confini. La sua maestria nell’arte gli è valsa frequenti apparizioni su palchi prestigiosi in tutto il mondo come il Playboy Jazz Festival all’Hollywood Bowl, il Montreux Jazz Festival, il North Sea Jazz Festival, il Jazz in Marciac, l’Umbria Jazz e il Jazz à Vienne. Inoltre, Rodríguez è stato nominato per un Grammy® 2015 nella categoria “Miglior arrangiamento, strumentale o a cappella”, per il brano “Guantanamera”, dalla sua uscita del 2014, The Invasion Parade. Durante il suo primo tour in Cina, a Rodríguez è stato chiesto di lavorare con Tan Dun, Siedah Garrett e Quincy Jones per comporre la versione inglese della sigla dell’Expo mondiale di Shanghai del 2010, diventando il primo artista non cinese a ricevere questo onore. La sua capacità di esprimersi culturalmente “suonando storie” sui tasti lo pone in una posizione unica per connettersi con i suoi ascoltatori a un livello più riconoscibile e personale. In The Invasion Parade, l’album successivo al suo debutto con l’etichetta Mack Avenue Records, Sounds of Space, Rodríguez esplora i suoi ricordi di Cuba, le persone e la cultura che si è lasciato alle spalle e trova il suo nuovo posto. Co-prodotto da Quincy Jones e caratterizzato da un superbo ensemble che include la bassista/cantante Esperanza Spalding e il percussionista/cantante Pedrito Martínez, il disco è composto da nove brani tra cui brani originali di Rodríguez e evergreen come “Guantanamera,” di Maria Teresa Vera Veinte Años” e “Quizás, Quizás, Quizás”. Il quarto album in studio di Rodríguez, The Little Dream (Mack Avenue Records), è stato registrato in soli due giorni, con la maggior parte delle canzoni eseguite in una sola ripresa. Due musicisti che si sono uniti a Rodríguez e hanno contribuito a plasmare il suono dell’album sono Michael Olivera e Munir Hossn. L’album più recente di Rodríguez è Duologue, una collaborazione con Pedrito Martinez pubblicata il 1 febbraio 2019.

  • Michael Oliveira
    Michael Oliveira

    Olivera sorprende, non solo per il suo virtuosismo con bacchette e bacchette, ma anche per la sua capacità di leggere la musica, componendo un jazz personale che beve molto e bene da tradizioni come il libro dei canti Yoruba. Jazz cubano… E del mondo” Pablo Sanz (Giornale nazionale spagnolo EL MUNDO) Con una lunga carriera come batterista, produttore, compositore e arrangiatore, il cubano Michael Olivera, diplomato alla Scuola Nazionale d’Arte dell’Avana, ha registrato il suo primo lavoro come bandleader, “Ashé”, parola che deriva dallo Yoruba (Afro -Cubana) lingua. , e il cui significato è “Benedizione Divina”. Dopo il successo di ASHÈ, Olivera ci ha presentato il suo lavoro, OASIS affascinando ancora una volta il pubblico con un mare di melodie e ritmi contagiosi, ora Olivera ci sorprende ancora con questa nuova formazione The Cuban Jazz Syndicate, che riunisce i migliori artisti I cubani residenti in Spagna nel loro nuovo album “E venne la luce” Strettamente legato alla scena jazz, è uno dei batteristi più importanti del panorama musicale attuale, con più di 60 album registrati e centinaia di progetti con i quali ha partecipato a festival importanti come Jazz a Vienne, Marciac, North Sea Jazz. , Montreux Jazz Festival, Montreal Jazz Fest, Blue Note NY, Blue Note Tokyo, Jakarta Jazz Festival, Warsaw Jazz Festival, Madrid Jazz Festival, Barcelona Jazz Festival e molti altri. Fin da piccolo ha sviluppato una lunga e intensa carriera professionale. Ha suonato con artisti e produttori famosi come Quincy Jones, Alfredo Rodriguez TRIO, Richard Bona, Jorge Pardo, Paquito de Rivera, Pepe Rivero, Caramelo de Cuba, Rick Wakeman, Javier Colina, Tomatico, Munir Hossn, Yonathan Avishai, Sintesis, Chano Dominguez tra molti altri grandi artisti.

  • Richard Bona
    Richard Bona

    Richard Bona, originario di una piccola città del Camerun, inizia il suo percorso musicale grazie al grande bassista americano, Jaco Pastorius, ne rimase affascinato in tenera età. Pastorius lo ispirò a prendere in mano lo strumento e, anni dopo, Bona sarebbe diventato uno dei bassisti più acclamati al mondo. Dopo aver vinto il suo primo GRAMMY nel 2002, il suo quarto album in studio “Tiki” è stato nominato come “Best Contemporary World Music Album” al 49° GRAMMY Awards. Ha dedicato la sua carriera di oltre 30 anni a promuovere la pace, la felicità e l’unità attraverso la sua musica e attualmeaRichard Bona, tra i più più affermati bassisti, compositori e polistrumentisti internazionali. Con il suo suono unico e il suo dono vocale rappresenta continuamente le sue origini africane. La musica di Bona affronta le tradizioni, la cultura, la bellezza e le problematiche del continente. Il suo scopo e il modo in cui si connette con il suo pubblico lo hanno trasformato in un nome fondamentale nel mondo, nel jazz e nella musica afropop. Richard Bona ha girato, composto, registrato e creato forme d’arte musicali con i più grandi artisti al mondo: Herbie Hancock, Harry Belafonte, Steps Ahead, Quincy Jones, Chick Corea, Buena Vista Social Club, Cesária Évora, Sting, Mike Stern, Pat Metheny, Stevie Wonder, Bobby McFerrin, Chucho Valdés, George Benson, Oumou Sangaré e molti altri. Lungo le diverse collaborazioni degne di nota, Richard ha anche insegnato Jazz Improvisation alla New York University e insegna e guida costantemente giovani talenti in tutto il mondo. È anche un relatore TED e ambasciatore per vari progetti no-profit. Molto coinvolto nello sviluppo di migliori pratiche ed etica nel business della musica. La sua collaborazione Signature Series con MARKBASS, con sede in Italia, lo ha posizionato come uno dei produttori di amplificatori per basso e chitarre per basso più creativi e venduti al mondo. Costantemente in tournée in tutto il mondo ed esplorando nuove direzioni musicali, Richard continua a ridefinire il suo sound, mentre si esibisce dal vivo. Attualmente sta lavorando a nuovi progetti Afrobeats, Afropop, Latin e Flamenco in Europa, Stati Uniti e America Latina. RICONOSCIMENTI: Golden Melody Award per il miglior album di registrazione strumentale – Sedar (Cina – 2017) L’album Bonafied certificato Gold (Polonia – 2013) Il Gran Premio SACEM Jazz (Grand Prix Jazz SACEM) (2012) Honoree del Premio Antonio Carlos Jobim, Festival Internazionale del Jazz di Montreal (2010) Nomination ai Grammy per il miglior album di musica contemporanea mondiale – Tiki (2006) Nomination ai Grammy per la migliore performance strumentale pop – As It Is (2002) Grammy Award per il miglior album jazz contemporaneo – Speaking Of Now (2002) sta realizzando la sua missione di viaggiare in ogni paese del mondo.

Il Richard Bona & Alfredo Rodriguez Trio arriva il 30 settembre 2022 al Teatro Massimo di Cagliari, per la 42° Festival Internazionale Jazz In Sardegna – European Jazz Expo!

Alfredo Rodriguez e Richard Bona sono diventati consapevoli del reciproco talento attraverso il loro mentore comune, Quincy Jones. Dopo anni di amicizia, il duo è andato in studio per lavorare insieme all’album di Rodriguez “Tocororo”, prodotto da Quincy Jones. Nell’album, hanno pubblicato due brani, Raíces (Roots) e Ay, Mamá Inés, mostrando come i loro background musicali unici possono unirsi in modo coeso per produrre suoni appassionanti.

LINE UP

  • Richard Bona: basso elettrico/voce
  • Alfredo Rodriguez: piano
  • Michael Olivera: batteria

La Newsletter di Jazz in Sardegna

Rimani aggiornato sulla programmazione, ricevi in anteprima informazioni, curiosità e promozioni esclusive sugli eventi e le attività.

Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori
Privacy

Seleziona in che modo desideri rimanere in contatto con Jazz in Sardegna:

Potrai cancellare la tua registrazione in qualsiasi momento, cliccando il link in calce alle nostre email. Per informazioni sulla privacy, visita il nostro sito www.jazzinsardegna.com

Utilizziamo Mailchimp come piattaforma di email marketing. Cliccando il pulsante qui sotto, i tuoi dati verranno trasferiti a Mailchimp per essere processati. Scopri di più sulla privacy policy di Mailchimp qui.