LA MUSICA CHE GIRA IN TONDO – Trio Aranzolu

Date

06 Nov 2022

Time

10:30 - 12:00

Location

Teatro Massimo - Cagliari
Via E. De Magistris, 12, 09123 Cagliari CA

Cost

€20,00

Artisti

  • Alessandro Garau

    Inizia a suonare la batteria e le percussioni da autodidatta con diverse formazioni dell’hinterland cagliaritano nei primi anni ’80; in seguito approfondisce gli studi, sotto la guida di Ettore Fioravanti, tra la Saint Louis Jazz school di Roma, la Jazz university di Terni, i seminari Nuoro Jazz ed i corsi di Siena Jazz. Ha inoltre partecipato a diversi workshop e masterclass con alcuni tra i più importanti musicisti di jazz quali: Dave Liebman, Peter Erskine, Jon Christensen, Pierre Favre e Steve Lacy. Nell’arco degli ultimi 30 anni ha suonato in alcuni dei più importanti festivals internazionali collaborando con Tino Tracanna, Sandro Satta, Claire Morisseau, Romano Mussolini, Alberto Balia, Michael Erian, Silvia Corda, Adriano Orrù, Emanuele Cisi, Eugenio Colombo, Alessandro Diliberto, Julien Loreau, Paolo Carrus, Franco Cerri, Handy Gravish, Gavino Murgia, Flavio Boltro, Andrea Braido, Mike Stern, solo per citarne alcuni. Ha partecipato alla realizzazione di vari lavori discografici tra cui REBIS, edito dall’etichetta inglese Slam, realizzato insieme a Gianluca Corona e Sebastiano Dessanay, in cui si propone, oltre che come batterista, anche come compositore, LIBERE FORME (Interplayrec), insieme a Sebastiano Meloni e Nicola Cossu, MELODRUMS (Splasch) con il `Paolo Carrus quartet`, LEMBREI DE VOCE (Comar 23) con l’ `Antonio Piras trio` + ospite Andy Gravish, NAKITIRANDO (Alabianca) con il gruppo ‘Andhira’, vincitore del premio Lunezia 2011 per il miglior album di world music, MOGASE (Clair de Lune) insieme ad Andrea Morelli e Flavio Secchi, OPEN VEW (Sardmusic) con il ‘Paolo Carrus new ensemble’, SONGBOOK VOLUME ONE con il Sebastiano Dessanay quartet (F-IRE records), BE HAPPY (Crair de Lune) con Hard up Quartet, IN SHORTER’S WAKE (Clair de Lune) con Andrea Morelli e Matteo Carrus, THINGS LEFT UNSAID (La Bel netlabel) con Samurau trio, WAVES (Clair de Lune) con Hard up trio, ARCHETIPO (autoproduzione) con Mal Bigatto trio e BOTH PEOPLE (Clair de Lune) con Fabio Delvò, Andrea Morelli, Francesco Sangiovanni e Massimo spano, di recente pubblicazione BLU con Aranzolu trio, formato, oltre che da lui stesso, da Antonio Farris al contrabbasso e Thomas Sanna al pianoforte. Oltre all’attività concertistica e discografica è stato docente di batteria alla scuola civica di musica di Cagliari, di S.Sperate e alla scuola professionale di musica NAMM.
    Attualmente è docente di batteria e percussioni alla scuola civica di Selargius.

  • Antonio Farris

    Antonio Farris, Contrabbassista compositore,consegue il diploma accademico di musica jazz presso il conservatorio ‘G.P. Da Palestrina’ di Cagliari. Partecipa a varie masterclass di musicisti di fama internazionale quale; Umberto Fiorentino, Roberto Gatto, Luca Bulgarelli, Attilio Zanchi, Cameron Brown, Sheila Jordan, Peter Waters, Roberto Dani etc. Da tempo porta avanti progetti con le formazioni Mal Bigatto trio, Lidia Murgia Sonos et Paraulas e Aranzolu trio. Con queste formazioni ha partecipato a vari festival internazionali, Dromos Faestival, Forma e Poesia nel Jazz, Interzone, Miniere Sonore, Calagonone Jazz, Marsden jazz Festival, Bovale Jazz, Contemporary Festival Di Musica e Arte D’Avanguardia, Affluenze jazz, Land Escape, Altri Mari, Reincarnazioni, Global Futur, etc . Ha registrato dischi con Mal Bigatto trio “Archetipo”, prossimo all’uscita con Aranzolu trio il disco dal titolo “Blu”. Ha collaborato con diversi artisti internazionali quali; Flavio Boltro, Umberto Fiorentino, Giorgio Crobu, Roberto Dani, Peter Waters, Massimo Carboni, Giovanni Sanna Passino, Giuseppe Joe Murgia, Thomas Sanna, Alessandro Garau, Luigi Bonafede, Francesco Sotgiu, Roberto Cippelli, Ettore Fioravanti, Maria Pia Devito, Tomaso Lama, Roberto Pellegrini, Steven Gordon, Francois Pernel, DJ B Loo,e il video artista Docteur Quiet Force. Paoletto secchi, Maurizio Pulina, Giovanni Agostino Frassetto, Beppe Sciuto, Pierluigi Ferrari, Harish Powar, Gavino Murgia, etc. Da tempo porta avanti un progetto solistico che sperimenta l’utilizzo del contrabbasso più elettronica, con un approccio più libero usando delle tecniche differenti da quelle accademiche e sperimentando su una musica più libera e aperta.

  • Francesca Romana Motzo
    Francesca Romana Motzo

    Musicista e musicoterapeuta, approfondisce in entrambi gli ambiti la pratica dell’improvvisazione come modalità espressiva dell’individuo. Dalla formazione classica (diploma in clarinetto), si dirige verso la Musica Creativa Istantanea, dedicandosi in modo specifico all’interazione tra i vari linguaggi espressivo-
    artistici e collaborando con attori, pittori, scultori, fotografi e danzatori del territorio nazionale ed internazionale. Nel corso degli anni sviluppa la propria identità di musicista performer che dialoga con le arti contemporanee attraverso progetti site specifici dedicati a luoghi od opere d’arte. Negli ultimi anni esplora
    il mondo del suono materico grazie al progetto “a tangibile sound” e porta avanti una ricerca sia in campo didattico che performativo, sul legame esistente tra suono e movimento. Lo studio della Musicoterapia le permette di esplorare mondi in forte connessione con la vita e specializzarsi nell’applicazione al coma acuto, stati vegetativi, e cerebrolesioni acquisite cosi come nell’applicazione in gravidanza e postnatale. In campo didattico sperimentale sceglie l’inizio della vita come ambito di ricerca continua, a cui dedica Musica Infanzia, un progetto formativo convenzionato con il Conservatorio di Musica di Cagliari “G.P. Da Palestrina”, rivolta alle neo-famiglie dalla gravidanza fino ai primi 4 anni di vita del bambino. Per il mondo dell’infanzia, con particolare attenzione alla relazione genitore/bambin*, sviluppa progetti unici che mette in connessione con differenti realtà culturali del territorio, come l’Exma – Exhibiting and Moving Arts, Spaziomusica Ricerca, Musei Civici di Cagliari, MACC di Calasetta, Biblioteca Ragazzi città metropolitana di Cagliari, diverse Scuole Civiche di Musica sarde, l’EJE – european jazz expò, Jazz in Sardegna, S’Ard Music, Festival Bimbi a Bordo, Festival Tutte Storie, etc. Altresì consolida le sue collaborazioni con differenti Nidi e Scuole dell’Infanzia della città metropolitana di Cagliari. Insieme alla psicologa perinatale, la Dott.ssa Gisella Congia, crea Le debut de la vie, un equipe interdisciplinare che ha come obbiettivo principale il supporto alla neo-genitorialità e la crescita armonica sia del genitore che del* bambin*. Fa parte del Gruppo di Coordinamento del Tavolo Permanente Musica 0-6 e dello stesso, è referente all’interno del Dipartimento 0-6 del Forum Nazionale per l’Educazione Musicale. Recentemente diviene socia ordinaria del Centro Studi Maurizio Di Benedetto di Lecco e direttrice artistica del “Jazzin’ Family”, contenitore che il Festival Jazz in Sardegna e l’EJE, dedicano alle famiglie ed alla primissima
    infanzia. Fermamente convinta che che la Musica o il semplice Suono, siano per l’individuo, elementi che interagiscono con la sfera delle emozioni e degli affetti, coinvolgendolo a livello personale, familiare e socio-culturale, crea
    contattosonoro”, contenitore per eccellenza della sua identità professionale formata dal moto perpetuo delle tre parti che la compongono: Arte – Terapia – Didattica.

  • Thomas Sanna

    Ha conseguito il diploma tradizionale di pianoforte e il diploma accademico di musica jazz , presso il conservatorio ‘G.P. Da Palestrina’ di Cagliari. Ha partecipato a diversi laboratori di formazione musicale e masterclass con musicisti di fama internazionale , tra i quali Enrico Pieranunzi e Joe Locke. Da diversi anni è attivo in svariati progetti musicali e teatrali. Ad Agosto 2009 ha suonato, con il Sardinian Quartet, presso il festival jazz di Villacelimontana, a Roma; Ha collaborato, in qualità di pianista, alla realizzazione delle musiche del compositore Sandro Savarese per il film documentario “Monumento alla Vittoria di Treviso”, prodotto nel 2010 , a cura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Ha collaborato con diversi musicisti locali e di fama internazionale; fra questi Giorgio Crobu, Nicola Muresu ed il batterista cubano Francisco Mela, con il quale si è esibito a settembre del 2016 ad Arbatax. E’ attualmente coinvolto in vari progetti Jazz con i quali ha suonato in diverse occasioni; fra questi il “G.G. Project”, basato sulla produzione di G.Gershwin, il progetto ‘Aranzolu’, con il batterista Alessandro Garau e il contrabbassista Antonio Farris, che propone un repertorio di brani originali e standards rivisitati; il progetto Comprovisation con musiche del compositore Michele Sanna; il progetto Monk’s groove del batterista Alessandro Garau, che propone musiche di T. Monk rivisitate. Di recente si è esibito in occasione di vari festival dell’isola, fra cui Dromos jazz festival, Bovale jazz festival, Forma e poesia nel jazz ed in concerti in vari comuni dell’isola. La sua attività lo vede particolarmente impegnato anche nella didattica, per la quale si dedica con passione.

  • Trio Aranzolu

    Seguendo il filo delle parole di Claude Debussy l’Aranzolu Project ricerca un nuovo modo di concepire il trio jazz, con una propria forma dove l’improvvisazione simultanea crea un respiro unico. I suoi protagonisti sono Antonio Farris al contrabbasso, Thomas Sanna al pianoforte e Alessandro Garau alla batteria.

LA MUSICA CHE GIRA IN TONDO
rassegna musicale dedicata alle famiglie zerotre

“…non esiste la musica per bambini, esiste la musica”

Jazzin’ Family presenta la sua prima rassegna musicale dedicata alle famiglie 0-3 anni.

La musica che gira in tondo vuole narrare la storia di un viaggio capace di aprire orizzonti, portando con sé il concetto di musica come strumento dinamico, relazionale, capace di fare disfare e ricomporre, forme esperienziali che aderiscono profondamente alla natura umana.

Musica che narra la storia di popoli e culture diverse e che attraversa il tempo rappresentando le epoche che si susseguono.

Nessun palco o platea nella sala M3 del Teatro Massimo, per accoglierà i nuclei familiari ed i musicisti in una dimensione di parità e senza barriere e consentire la fruizione del concerto, in totale libertà di movimento ed interazione da parte di bambini-e e genitori.

4 Concerti la domenica mattina, per 4 ensemble di 4 stili musicali differenti: contemporaneo, jazz, tradizionale e classico.

Questa I edizione 2022 vedrà esibirsi:
30.10.22 – ore 11: il Quartetto Interzone dedicato al contemporaneo
06.11.22 – ore 11: il Trio Aranzolu dedicato al Jazz
13.11.22 – ore 11: Matteo Leone in trio dedicato alla musica tradizionale
27.11.22 – ore 11: il Quartetto Fauves dedicato alla classica

 

Scopri di più sul progetto

 

Modalità di Partecipazione:

  • Biglietti Singoli Eventi : € 20,00 compresa DP
    Ticket valido per un nucleo familiare
    ACQUISTA ORA
  • Abbonamento 4 Eventi: € 60,00 compresa DP
    Valido per un nucleo familiare
    ACQUISTA ORA

 


La Newsletter di Jazz in Sardegna

Rimani aggiornato sulla programmazione, ricevi in anteprima informazioni, curiosità e promozioni esclusive sugli eventi e le attività.

Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori
Privacy

Seleziona in che modo desideri rimanere in contatto con Jazz in Sardegna:

Potrai cancellare la tua registrazione in qualsiasi momento, cliccando il link in calce alle nostre email. Per informazioni sulla privacy, visita il nostro sito www.jazzinsardegna.com

Utilizziamo Mailchimp come piattaforma di email marketing. Cliccando il pulsante qui sotto, i tuoi dati verranno trasferiti a Mailchimp per essere processati. Scopri di più sulla privacy policy di Mailchimp qui.